LE LARVE DELLO SVILUPPO: GRAZIE MELINDA!

NON SARA’ LA MELINDA FORMALMENTE, OK L’AZIENDA IN QUESTIONE SI CHIAMA “LA FELTRINA”, MA IL MODELLO AGRICOLO DELETERIO ESPORTATO E’ QUELLO…

dal corriere delle alpi 21/9/10:

CALLIARI BLA BLA BLA: «Sui meleti troppe falsità»

I VICINI DEL MELETO:

E ora c è l allarme coccinelle

il Corriere delle Alpi — 21 settembre 2010

CESIOMAGGIORE. Per molti residenti quel campo continua a essere una piccola maledizione. A preoccupare ora, in questi giorni di raccolto, è la proliferazione di alcuni insetti, come le coccinelle. Ma ci sono pure delle larve. Allarme giustificato o allarmismo?  A chiederselo sono gli stessi residenti che dal canto loro cercano le risposte dove sanno di poterle trovare con una certa velocità, a cominciare da internet. Perché il problema da queste parti sembra soprattutto di tipo comunicativo.  L’ultimo interrogativo riguarda l’aumento sensibile di insetti, visibili sulle colture a ridosso del meleto. E’ un fenomeno normale sì o no? A impensierire è la specie di coccinella, una tale “Harmonia axyridis” proveniente dall’Est e già presente in diverse zone del nord Italia dove è arrivata recentemente. Di certo, fino a qualche tempo fa questo genere di “animaletti” non faceva parte dell’ecosistema cesiolino. Per lo meno della zona nei dintorni di Calliol.  Poi ci sono gli interrogativi di sempre, a cominciare da quelli che vengono ormai chiamati – quasi amichevolmente – «spruzzi».  «I trattamenti sulle piante», affermano alcuni residenti, «sono aumentati nel periodo a ridosso del raccolto. Spruzzano anche per tutta la notte. Cominciano tardi alla sera fino alle prime luci dell’alba».  Problema accessorio è l’aumento del traffico di mezzi pesanti nella zona. Non sono tanti, ma in un ambiente come quello cesiolino, fanno la differenza. «Questo», dicono da Calliol, «è però l’ultima questione. Vogliamo sapere che aria respiriamo e cosa va a finire sui nostri campi. Abbiamo bisogno di risposte precise». (cr.ar.)
This entry was posted in cesiomaggiore (frutta bio e pesticidi). Bookmark the permalink.

1 Response to LE LARVE DELLO SVILUPPO: GRAZIE MELINDA!

Comments are closed.